Quantcast
Il mercato immobiliare turistico - BlogFinanza.com

Il mercato immobiliare turistico

La tassazione aumenta, il lavoro diminuisce e le misure adottate da molte famiglie italiane riguardano la contrazione dei consumi e la vendita dei propri beni. I cartelli vendesi affissi vicino agli immobili, pertanto, sono aumentati in tutte le regioni italiane. Anche il mercato degli affitti, però, ha visto aumentare l’offerta delle case.

? Rendimento fino al 19% annuo? Investimenti in Prestiti: ottieni rendite passive con NIBBLE FINANCE? Investimenti a partire da 10 € ? Scegli una strategia di investimento in base alle tue preferenze in termini di redditività e rischio… Scopri di più >>

? Rendimento fino al 19% annuo? Investimenti in Prestiti: ottieni rendite passive con NIBBLE FINANCE? Investimenti a partire da 10 € ? Scegli una strategia di investimento in base alle tue preferenze in termini di redditività e rischio… Scopri di più >>

Mercato Immobiliare Turismo

Nel dettaglio, le compravendite immobiliari relative all’acquisto della prima casa sono in calo, ma lo stesso trend negativo, è registrato anche dal mercato delle seconde case. Secondo il rapporto Nomisma relativo agli immobili ad uso turistico, infatti, la caduta della domanda sta determinando la discesa dei prezzi di vendita e di locazione.

Il ribasso, sul fronte delle locazioni, però, è più contenuto dove i prezzi erano di per sé più bassi, mentre è più consistente laddove gli affitti erano più alti. Secondo le previsioni, il 2013 non avrà un andamento molto diverso dal 2012. Questo è ancora più vero se lo scenario economico non dovesse dare segnali di ripresa.

Gli italiani non prenderanno in affitto appartamenti per l’intera stagione o per un mese intero, ma si limiteranno a locare appartamenti per un massimo di due settimane.

Le località preferite non saranno quelle di lusso o quelle più conosciute ma saranno preferiti i luoghi di nicchia che garantiranno la qualità a prezzi contenuti. La casa vacanze, infatti, sarà vista come un opportunità per vivere, un esperienza autentica e i turisti che le abiteranno ricercheranno spazi esterni, la lavastoviglie e se possibile il servizio di pulizie.

Le Marche rappresentano una regione caratterizzata da una sostanziale stabilità dei canoni di locazione e da una tenuta della domanda di immobili destinati alle vacanze. La regione infatti sta vivendo una stagione florida, considerando il momento di crisi generale e, come dimostrato dagli investimenti immobiliari di Ecocittà nella zona di Porta Potenza Picena, anche dal punto di vista edile l’attenzione di finanziatori stranieri si stanno rivolgendo a questa regione del centro Italia. Anche nel mercato delle locazioni secondo il rapporto Nomisma infatti, i prezzi rispetto allo scorso anno sono calati in media solo del 2,4%.

Sull'autore

Luca M.

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-75% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.