Le leve che agiscono sul prezzo del petrolio

Secondo alcuni analisti economici, stiamo cominciando ad assistere alla nascita dell’intensificarsi delle pressioni della domanda del petrolio sul mercato. Tutto merito di questa piccola ripresa che si sta cominciando a vedere negli Stati Uniti. Ci vorrà ancora del tempo per vedere il ritorno di una visione più positiva delle prospettive economiche, un rialzo dei prezzi e la pressione crescente della domanda in settori specifici.

petrolio

Il raffinato, che viene prodotto negli Stati Uniti, continua ad essere considerato una sotto-produzione del carburante diesel e di quello per l’aviazione(distillati medi). Anche la disponibilità di una “miscela estiva” ad alto contenuto di ottani sarà testata in alcune delle aree metropolitane statunitensi, anche quest’anno, mentre ci siavvicina a  giugno.

Ora, non dovrebbe esserci una grave carenza, visto che il mercato non è a corto di prodotti petroliferi. Ma il continuo miglioramento della domanda si tradurrà in un po’ di crisi del mercato a causa delle infrastrutture, della capacità di raffinazione e la posizione. Potrebbero anche emergere delle carenze di terminali di distribuzione all’ingrosso / al dettaglio. Nessuno di questi problemi, tuttavia, ha a che fare con le riserve o i livelli di produzione.

Paradossalmente, come la disponibilità di petrolio diventa più di una preoccupazione, si sperimenta uno sviluppo un aumento delle importazioni di prodotti petroliferi raffinati.

La produzione di petrolio, da impianti cosiddetti non convenzionale, è destinata a salire. Il fondamento di base è che la nuova disponibilità di petrolio non convenzionale è notevole e potrebbe abbassare il prezzo di mercato.

Sembra abbastanza plausibile. L’avvento di tutto questo petrolio, spesso chiamato, in modo errato, olio di scisto, ha rivisto tutto. Gli esperti del settore hanno già stimato tutto, da quanto ce n’è nel terreno al volume che sarà estratto. I dati definitivi possono mostrare che gli Stati Uniti produrranno così più petrolio quest’anno rispetto a quanto prodotto per quasi quattro decenni.

Ma questo non significa che il petrolio entrato nel mercato sia più conveniente. In effetti, era stata la giustificazione per un aumento delle importazioni. Era semplicemente meno costoso produrre all’estero. Eppure questa nuova produzione nazionale puotrebbe andare a vantaggio dei prezzi stessi. Purtroppo, ci sono considerazioni che rendono questo discorso abbastanza improbabile. I costi operativi per perforare ed estrarre questo “nuovo petrolio” sono superiori rispetto all’estrazione del greggio convenzionale. In più questo il greggio prodotto, richiede un trattamento supplementare, la separazione delle impurità.

Migliori Piattaforme di Trading Online

eToro Deposito: 200 $
Licenza: CySEC / FCA / ASIC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets.com Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: $250
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
DUKASCOPY EUROPE Deposito: 100 €
Licenza: FCMC - MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* Your capital is at risk (CFD service)

IQ Option Deposito: 10 $
Licenza: CySEC
Profitto:
FAI TRADING
Il tuo capitale è a rischio
BDSwiss Deposito: 100 $
Licenza: CySEC - LLC - FSC
Profitto:
FAI TRADING
Il tuo capitale è a rischio

* Your capital is at risk (CFD service)

Luca M.

Lascia un commento

Lascia un Commento

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

BlogFinanza.com

BlogFinanza.com