Mercato asiatico e Ford

Il mercato dell’auto sembra andare bene solamente in Asia. La Ford ritiene che l’Asia sarà il suo asso nella manica e quindi ci ha già investito 5 miliardi di dollari ed è in rapida espansione coni suoi piani per divorare quote di mercato ai concorrenti giapponesi ed alla  GM, che è lì da anni. In particolare, Ford ha fissato l’ambizioso obiettivo di raddoppiare la sua capacità di produzione in Cina, per raggiungere gli 1,2 milioni di veicoli entro il 2015. La società ha già investito in nuove fabbriche in tutta la Cina, Thailandia e India. Molti hanno già aperto, ma i più sono in costruzione. Una volta che tutte le fabbriche saranno completate, Ford stima che avrà una capacità di produzione di circa 3 milioni di veicoli l’anno, in Asia, per la vendita sui mercati asiatici.

La Ford è anche ben consapevole del fatto che ha bisogno di aggiungere una linea di modelli di lusso per quei consumatori cinesi che stanno diventando sempre più ricchi. Le vendite della Ford in Cina sono attualmente incentrato sul settore medio, ma ritiene che il settore lusso potrebbe facilmente essere il prossimo grande risultato in Cina. Ford sta approfittando dellla faida cino-giapponese che ha causato il calo delle vendite di auto giapponesi in Cina. La società deve essere pronta a competere con i principali incentivi di di Honda e Toyota nel 2013, che tenteranno di riconquistare la fedeltà dei consumatori cinesi.

Tecnicamente parlando, il prezzo delle azioni di Ford è cresciuto di oltre il 50% rispetto ai minimi che ha raggiunto nel mese di agosto. Troppo tardi per comprare Ford? No, ma  certamente l’ora di comprare con pullback  ci sarà nei mesi a venire.

La storia di Ford è un positivo per l’investitore a lungo termine. A differenza di molti dei suoi concorrenti, l’azienda ha una strategia coerente che appare ben attrezzata per affrontare i potenziali problemi globali.

Migliori Piattaforme di Trading Online

[migliori-broker count='6' broker='forex' hidetitle='true']
[migliori-broker count='6' broker='opzioni' hidetitle='true']

Luca M.

Lascia un commento

Lascia un Commento

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra 74 e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

BlogFinanza.com

BlogFinanza.com