Dieci consigli per non rimanere disoccupati a lungo

Inizia con un conto demo da 100.000€ per fare pratica sul trading. In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

Inizia con un conto demo da 100.000€ per fare pratica sul trading. In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

In un momento come questo, il non trovare lavoro è, oltre che un problema economico, un problema psicologico. Il rimanere disoccupato a lungo, specialmente per i ragazzi neo-laureati, appare una fonte molto grossa di demotivazione e di perdita di fiducia. Ecco perchè, nell’articolo di oggi, ci sentiamo di proporvi una serie di consigli utili.

Queste indicazioni arrivano dal sito Careerbuilder.com e permettono, tutte, di ottimizzare il tempo rimasto libero, accumulando competenze utili per poter trovare una nuova occupazione che, per molti, potrebbe essere la prima. Un consiglio super partes è questo: evitiamo il panico. L’occupazione deve essere cercata in modo ordinato e razionale.

Ecco i 10 consigli di Careerbuilder: Sono il risultato di un’indagine condotta tra manager e responsabili delle risorse umane, cioè tra chi spesso decide su assunzioni, “vita e morte” di un curriculum.

1 – Accettare contratti temporanei – E’ un consiglio formulato dal 69% degli intervistati. Serve a dare l’occasione di farsi vedere e far notare le proprie capacità. Anche se non è economicamente conveniente, il contratto potrebbe essere “un investimento” nella speranza di ottenere un impiego permanente.

2 – Tornare a studiare – Un periodo di disoccupazione potrebbe essere l’occasione per tornare a studiare. Non è un modo per occupare il tempo: imparare e aggiornarsi sul proprio lavoro è fondamentale per acquisire competenze decisive. E poi lo studio “permanente” è segno di serietà e capacità di iniziativa, caratteristiche apprezzate da chi esamina i curricula.

3 – Fare Volontariato – Aver fatto volontariato, secondo i manager interrogati, rende più appettibili sul mercato del lavoro. Molte aziende selezionano non solo in base alle capacità lavorative ma anche secondo caratteristiche personali. Chi fa volontariato è avvertito come “positivo”.

4 – Avviare un proprio business – Avviare una propria attività costa tempo e denaro. Chi ha la disponibilità di entrambi dovrebbe provare a diventare imprenditore di se stesso. E’ una sfida personale che non esclude di poter avere, in parallelo, un’altra attività da dipendente.

5- Scrivere un blog professionale – Scrivere del proprio lavoro può essere un buon modo auto-promuoversi. Permette di farsi conoscere e contribuisce a diffondere una reputazione di “esperto”. Inoltre, scrivere un blog è percepito come un segno di capacità di iniziativa.

6- Informarsi – Continuare a informarsi sulle novità che riguardano il proprio lavoro e raccogliere informazioni è fondamentale per non rischiare di trovarsi impreparati nel momento clou.

7 – Utilizzare il tempo per pensare a nuove idee – Durante un colloquio di lavoro, colpisce nel segno la capacità di proporre nuove idee. Una dote che dà l’impressione di grande preparazione ma anche di grande entusiasmo.

8 – Sviluppare contatti – Per trovare un nuovo lavoro è decisivo sviluppare una rete di contatti. Tramite amici e familiari, con le aziende, sfruttando i social network. Ogni strada è buona per individuare una canale capace di garantirvi una chance.

9 – Distinguersi (e non mollare la prese) – Secondo l’indagine di CareerBuilder, due terzi dei lavoratori non seguono l’esito delle proprie domande di assunzione. E’ un errore. Senza essere pressanti, inviare una mail o fare una telefonata è un modo utile per distinguersi e focalizzare l’attenzione sulla vostra richiesta.

10 – Usare parole-chiave – Nei curriculum e nelle lettere di presentazione è utile usare parole-chiave. Alcune aziende usano sistemi elettronici di selezione che sfrondano le richiesta in base alla presenza di specifiche abilità, espresse da singole parole.

Migliori Piattaforme di Trading Online

eToro Deposito: 200 $
Licenza: CySEC / FCA / ASIC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Plus500 Deposito: 100 €
Licenza: Licenza FCA-CySEC-ASIC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 250 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: $250
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
DUKASCOPY EUROPE Deposito: 100 €
Licenza: FCMC - MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
IQ Option Deposito: 10 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* Your capital is at risk (CFD service)

IQ Option Deposito: 10 $
Licenza: CySEC
Profitto:
FAI TRADING
Il tuo capitale è a rischio
BDSwiss Deposito: 100 $
Licenza: CySEC - LLC - FSC
Profitto:
FAI TRADING
Il tuo capitale è a rischio

* Your capital is at risk (CFD service)

Luca M.

Lascia un commento

Lascia un Commento

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

BlogFinanza.com

BlogFinanza.com