Cgia Mestre: “Detassare tredicesime dei cassaintegrati”

L’idea nuova, lanciata dal segretario della CGIA di Mestre, è quella di detassare le tredicesime dei cassaintegrati; il costo per le casse pubbliche non dovrebbe superare i 150 milioni di euro. Secondo un sondaggio dell’istituto veneto, infatti, negli ultimi dieci anni la quota di spesa per i consumi natalizi delle tredicesime si è praticamente dimezzata.

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

“E’ probabile che l’introduzione di questa misura non si tradurrebbe in un aumento automatico dei consumi. Ciononostante, la detassazione delle tredicesime di quei lavoratori che per una parte dell’anno sono stati in cassa integrazione avrebbe un valore simbolico molto importante che consentirebbe loro, e alle rispettive famiglie, di trascorrere un Natale un po’ meno amaro”.

E’ questa la proposta lanciata dal segretario della CGIA di Mestre, Giuseppe Bortolussi, proprio nei giorni in cui i dipendenti italiani stanno ricevendo la tredicesima mensilità.

Un comunicato della CGIA di Mestre spiega che: “A fronte di un miliardo di ore di cassa integrazione, concesse dall’inizio del 2012 ad oggi, in termini di unità standard questo monte ore corrisponde a circa 510.000 lavoratori in cassa a zero ore. Pertanto, l’eventuale detassazione anche parziale delle tredicesime di coloro che per una buona parte dell’anno sono stati in CIG potrebbe costare allo Stato al massimo 150 milioni di euro”.

“Infine, da un sondaggio commissionato dalla CGIA a Panel Data su come spenderanno la tredicesima gli italiani, emerge che rispetto a 10 anni fa la quota di tredicesima spesa per l’acquisto dei regali natalizi è scesa di quasi la metà. Dieci anni fa il 30% circa della tredicesima mensilità veniva spesa per i consumi; quest’anno, invece, la parte dedicata a quest’ultima finalità si attesterà poco sopra il 17%. Tra gli altri risultati emersi dal sondaggio (vedi report più sotto), l’80% degli intervistati ha intenzione di ridimensionare gli acquisti e il 71% ha già deciso che destinerà la tredicesima al pagamento delle spese fisse”.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Conto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • 100% Azioni – 0 Commissioni
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
AvaTrade
  • Broker con più regolamentazioni
  • Copy trading
  • Segnali di Trading
Trading CFD e con le opzioni vanilla Prova Gratis AvaTrade opinioni
ROInvesting
  • Licenza: CySEC / MiFID II
  • A.C. Milan PARTNER
  • Investi con Paypal
Formazione Trader Prova Gratis ROInvesting opinioni
101Investing
  • Licenza: CySEC
  • Gran numero di valute e criptovalute
  • Deposito min: 100 €
Gran numero di valute e criptovalute Prova Gratis 101Investing opinioni

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Luca M.

Lascia un commento

Lascia un Commento

X
BlogFinanza.com

BlogFinanza.com

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.