Carte di credito: frodato un consumatore su quattro

Secondo uno studio condotto da ACI Worldwide e Aite Group, un consumatore su quattro è vittima di una truffa quando utilizza la propria carta di pagamento; tale studio è stato realizzato in 17 Paesi diversi su un campione rappresentativo di 5.200 consumatori. Solamente il 20% degli intervistati, dopo aver subito il furto, ha deciso di smettere di utilizzare la propria carta o di cambiarla direttamente.

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Come si legge nel report di ACI Worldwide e Aite Group, le frodi su carte di credito sono frequenti soprattutto in Messico e in USA, con rispettivamente il 44% e il 42%, mentre lo sono meno nei Paesi Bassi e in Svezia, dove si verifica il 12% di questi episodi. Nonostante questo dato, gli svedesi hanno un indice di soddisfazione molto basso, che si attesta ad appena il 13%.

L’Italia, da sempre diffidente nei confronti della moneta elettronica, si colloca a metà classifica: il 24% degli italiani ha subito delle frodi, ma ben il 49% ha paura di subirle. Con sorpresa, si scopre che più della metà degli italiani (circa il 60%) si dice soddisfatto delle proprie carte di credito e del rapporto che intrattengono con l’istituto finanziario o circuito internazionale (Visa, MasterCard o altri) che gliele concede.

La maggiore soddisfazione dei clienti italiani e, in generale, europei dipende dalla velocità con la quale l’istituto di credito è in grado d’identificare la truffa in corso e di segnalarla al cliente (32%), seguita dalla velocità di rimborso (23%) e dalla prevenzione alle truffe (l’82% del campione vorrebbe addirittura ricevere una notifica dalla banca per segnalare movimenti di denaro “insoliti”).

“I risultati di questo sondaggio – ha commentato Mike Braatz, Senior Vice President, Payments Fraud di ACI Worldwide – mostrano che le frodi con carte sono la più grande preoccupazione per i consumatori, gli istituti finanziari e i retailer. Mentre ci sono stati significativi passi avanti nell’ambito dello sviluppo di tecnologie per la prevenzione delle frodi, è chiaro che molto bisogna ancora fare per educare i consumatori su questa tematica e per coinvolgerli quando necessario”.

“Questi risultati – ha concluso Braatz – dovrebbero servire per allertare gli istituti finanziari e i retailer a restare costantemente vigili, e a guadagnare la fiducia dei consumatori lavorando insieme a loro per combattere le frodi”.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Conto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • 100% Azioni – 0 Commissioni
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
AvaTrade
  • Broker con più regolamentazioni
  • Copy trading
  • Segnali di Trading
Trading CFD e con le opzioni vanilla Prova Gratis AvaTrade opinioni
ROInvesting
  • Licenza: CySEC / MiFID II
  • A.C. Milan PARTNER
  • Investi con Paypal
Formazione Trader Prova Gratis ROInvesting opinioni
101Investing
  • Licenza: CySEC
  • Gran numero di valute e criptovalute
  • Deposito min: 100 €
Gran numero di valute e criptovalute Prova Gratis 101Investing opinioni

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Luca M.

Lascia un commento

Lascia un Commento

X
BlogFinanza.com

BlogFinanza.com

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.