Quali sono gli investimenti migliori e peggiori della prima metà del 2017?

A metà del 2017 non possiamo non tirare le somme su quelli che sono considerati come i migliori e i peggiori investimenti della prima metà del 2017.

Se stai cercando il mercato ideale per investire oggi, allora ti conviene continuare a leggere.

Sappiamo bene che la prima metà del 2017 ha riservato non poche sorprese per gli investitori e per i trader in particolare.

Ecco il perché di questa guida. Un resoconto di metà anno, che raccoglie le variazioni migliori e peggiori dei maggiori strumenti finanziari tradati dall’inizio del 2017 ad oggi.

In breve troverai una serie di informazioni sui beni maggiormente scambiati sui mercati:

  • Indici;
  • Cripto valute;
  • cross Forex;
  • materie prime.

Di seguito dunque analizziamo gli investimenti migliori e peggiori del primo semestre del 2017.

migliori_investimenti

Qual’è il miglior investimento attuale del primo semestre 2017?

investimenti-a-lungo-termine

L’analisi comprende diversi oggetti di analisi, diversi beni che vanno dalle criptovalute, agli indici azionari, finanche ai ross e materie prime.

Classifica dei primi 20 migliori investimenti

Posizione Asset (attività sottostante) Categorie Variazione espressa in percentuale
1 Ripple Criptovaluta 3.868,25%
2 Ethereum Criptovaluta 3.495,06%
3 Dash Criptovaluta 1.506,21%
4 Litecoin Criptovaluta 919,18%
5 Bitcoin Criptovaluta 55,13%
6 Athex (Grecia) Indice 27.36%
7 Palladio Materia prima 24.58%
8 KOSPI (Corea del Sud) Indice 18.03%
9 Hang Seng (Hong Kong) Indice 17.11%
10 Nasdaq 100 (USA) Indice 16.23%
11 NIFTY 50 (India) Indice 15.99%
12 Grano Materia prima 13.51%
13 IBEX (Spagna) Indice 12.61%
14 SMI (Svizzera) Indice 9.03%
15 S&P 500 (USA) Indice 8.39%
16 EUR/USD Forex 8.32%
17 DAX (Germania) Indice 8.22%
18 Oro materia prima 8.09%
19 FTSE MIB (Italia) Indice 7.78%
20 Dow Jones (USA) Indice 7.71%

Classifica dei peggiori investimenti dal primo Gennaio 2017 ad oggi

Tutti gli investitori di questa prima metà dell’anno 2017, si sono accorti sin da subito ch i peggiori beni su cui non conveniva investire erano le materie prime che predominano ancora la classifica degli investimenti peggiori.

IN sostanza, sono stati questi strumenti che da inizio anno hanno portato il rendimento negativo più pesante agli investitori.

Posizione Asset (attività sottostante) Categorie Variazione espressa in percentuale
1 Succo d’arancia Materia prima -28.64%
2 Gas naturale Materia prima -28.18%
3 Petrolio WTI Materia prima -20.36%
4 Brent Materia prima -18.46%
5 Gasolio per riscaldamento Materia prima -16.47%
6 RTX RUB (Russia) Indice -16.24%
7 Gasolio Materia prima -15.96%
8 Soia Materia prima -9.78%
9 USD/CHF Forex -5.83%
10 USD/JPY Forex -4.20%
11 USD/CAD Forex -3.32%
12 Granturco Materia prima -0.48%
13 S&P/ASX Australia 0.98%
14 EUR/CHF Forex 2.00%
15 EUR/GBP Forex 2.78%

Come investire i risparmi senza rischi conoscendo il movimento dei mercati dei primi 6 mesi del 2017

migliori-investimenti-finanziari-come-investire-10.000-euro

I primi 6 mesi dell’anno hanno fatto registrare molte novità dovute per la maggior parte a notizie di carattere politico.

Uno tra tutti è il Trump trade che è stato definito come finito, in quanto  mercati non hanno più fiducia nel neo-presidente americano.

Da qui ne deriva anche che il cambio euro dollaro oggi fa segnare dei record posizionandosi al primo posto nella classifica dei migliori cross Forex nella prima metà dell’anno.

Purtroppo però vi è anche il rischio politico nell’Eurozona, che è minacciato dall’inizio dell’anno a seguito delle elezioni in Olanda e anche di quelle Francesi. Per fortuna però lo spettro del populismo è sparito dando fiducia ai mercati europei e ai candidati pro-UE, annullando la paura per la fine dell’Eurozona.

Come investire 50000 euro? Su quali asset sottostanti investire?

investimenti-migliori-del-2017

Notiamo bene che l’economia della zona euro è in leggera ripresa.

Questo sentimento sta spingendo la BCE di Mario Draghi a prepararsi ad un tapering di politica monetaria.

Al contrario, invece la Fed gode di sfiducia da parte degli investitori, i quali sono impegnati in un percorso di normalizzazione dei tassi.

Una politica che a nostro avviso non potrebbe portare degli ottimi investimenti, visto e considerato che i fondamentali dell’economia USA stanno peggioramento.

Quello che più evince da questa prima metà del 2017 è:

  1. rialzo dei mercati azionari;
  2. ribasso dei mercati delle materie prime.

Quest’ultime un tempo fornivano una certa protezione dall’instabilità della politica internazionale, oggi invece sembrano esserne la causa.

Meglio di tutti i beni, fanno le criptovalute, che fanno segnano dei rialzi da record confermando il momentum positivo delle valute digitali, dovuto sopratutto al riconoscimento da parte di alcune entità statali come il Giappne.

Come abbiamo potuto analizzare nella tabella presente all’inizio del nostro articolo e come vedremo poi meglio di seguito, le cripto valute, si sono mosse meglio di altri beni.

La maggior variazione positiva spetta al Ripple per le criptovalute (3.868,25%), e che fa segnare un passaggio da 0,0063 centesimi di dollaro del 1° gennaio 2017 agli attuali 0,25 centesimi.

Allo stesso modo, l’indice azionario migliore è quello di Atene, che registra un aumento del 27.36% grazie ad un forte rally inaugurato alla fine di aprile.

Solo il palladio per le materie prime fa segnare una forte crescita, con un aumento del suo valore pari al 24.58%.

Infine, il cross Forex che ha fatto segnare una maggiore variazione positiva nel primo semestre è l’EUR/USD con il suo +8.32%.

Investire in Criptovalute, conviene nel 2017?

Markets-Bitcoin

Fai trading su BitCoin con il broker Markets.com

Lo abbiamo visto prima e qui lo analizziamo nel dettaglio.

Le variazioni che le valute digitali hanno avute sono state vertiginose.

Tutto il comparto delle criptovalute conferma un rally sopra ogni aspettativa.

Solo per fare un esempio, il Bitcoin, si conferma come la criptovaluta più diffusa e dalla maggiore capitalizzazione.

Si posiziona tra le prime 5 valute digitali con una quotazione oggi pari a 2.545 dollari.

Il primo posto sul podio, invece, spetta alla cripto valuta Ripple, che oggi gode dell’ampio sostegno delle istituzioni finanziarie tradizionali e che è salita dagli 0,0063 centesimi a 0,25.

Criptovaluta Var %
Ripple 3.868,25%
Ethereum 3.495,06%
Dash 1.506,21%
Litecoin 919,18%
Bitcoin 155,13%

Nota bene: tutte le variazioni percentuali sono riferite alla quotazioni delle criptovaulte, nei confronti del dollaro americano.

Indici azionari: Atene è la migliore

Abbiamo visto che oltre all’indice azionario di Athex, il rialzo sui mercati azionari si mostra diffuso, soprattutto negli Stati Uniti e in Asia.

Fanno bene:

  • l’indice della Corea del Nord, con il suo +18.03%, che gli permette di ottenere il secondo posto di questa classifica;
  • Hang Seng di Hong Kong con +17.11%;
  • l’indice indiano NIFTY 50 con il suo +15.99% che si colloca al 4° posto.

Negli Stati Uniti il 2017 ha portato diversi e consecutivi massimi storici per gli indici azionari locali. Tra questi ricordiamo:

  1. il Nasdaq, ovvero l’indice dei tecnologici che comprende mega-aziende come:
    1. Amazon;
    2. Alphabet;
    3. Facebook.

Questo indice, si piazza al 4° posto nella classifica generale con un +16.23%.

All’8° posto invece, troviamo l’indice S&P 500 con un +8.39% mentre il Dow Jones è undicesimo con un + 7.71%.

In netto recupero è anche il mercato Europeo, il quale conferma, dopo il dissolversi del rischio politico posto dalle elezioni in Paesi chiave nella zona euro, un’ondata di nuovi flussi di capitale, provenienti dall’estero.

Tra i migliori ricordiamo oltre a Athex anche l’indice spagnolo IBEX, che si posiziona al 6° posto nella classifica generale con un +12.61%.

Seguono poi:

  1. l’indice svizzero (+9.03%);
  2. il DAX tedesco (+8.22%);
  3. il FTSE MIB (+7.78%).

I peggiori sono invece:

  1. l’indice australiano che si posiziona intorno allo zero, il quale è stato colpito dal crollo delle materie prime,;
  2. l’indice russo che fa segnare addirittura un segno negativo, con un -16.24%, e chiude la classifica.

Sono pesati per questi:

  1. la discesa del prezzo del petrolio;
  2. le sanzioni internazionali legate al rischio politico;
  3. l’andamento del rublo russo.

Classifica degli indici 2017

Indice Paese Variazione (%)
Athex Grecia 27.36%
[KOSPI Composite Corea del Sud 18.03%
Hang Seng Hong Kong 17.11%
Nasdaq 100 USA 16.23%
NIFTY 50 India 15.99%
IBEX Spagna 12.61%
SMI Svizzera 9.03%
S&P 500 USA 8.39%
DAX Germania 8.22%
FTSE MIB Italia 7.78%
Dow Jones USA 7.71%
OMX 30 Svezia 6.66%
CAC 40 Francia 6.41%
AEX Paesi Bassi 5.67%
Nikkei Giappone 4.81%
FTSE 100 Regno Unito 3.00%
SSE Composite Cina 2.86%
S&P/ASX Australia 0.98%
RTX RUB Russia -16.24%

Come investire in oro e sulle materie prme?

investire-in-oro conviene

Purtroppo per gli investimenti sulle materi prime non è un buon momento: bene solo palladio. Crollano tutte le altre!

Alla fine del primo semestre 2017, possiamo tirare le somme sulle materie prime.

Non ci resta che constatare la forte delusione dal settore delle materie prime, che dopo un rialzo da record mai visto prima da 6 anni a questa parte, oggi, fanno segnare ancora una volta un crollo.

Sono tantissime quelle che sono tornate a scendere. Tra le più importanti ricordiamo:

  1. i futures sul succo d’arancia (-28.64%);
  2. il gas naturale (-28.18%);
  3. petrolio WTI (-20.36%);
  4. Brent (-18.46%).

Meglio di tutti fa invece il palladio, il quale non solo spicca come la migliore materia prima dell’anno facendo segnare un +24.58%, ma riesce anche ad entrare nella classifica dei migliori investimenti della prima metà del 2017.

Segue poi l’oro, il quale riesce ad estendere il suo rialzo dall’inizio dell’anno ad un +8.09%.

Anche a seguito dei 2 aumenti sui tassi di interessi statunitensi da parte della Federal Reserve nel 2017, riesce a tener testa.

Classifica materi prime: primi 6 mesi 2017

Materia prima Var %
Palladio 24.58%
Grano 13.51%
Oro 8.09%
Rame 7.32%
Argento 4.27%
Platino 2.27%
Granturco -0.48%
Soia -9.78%
Gasolio -15.96%
Gasolio per riscaldamento -16.47%
Brent -18.46%
WTI -20.36%
Gas naturale -28.18%
Succo d’arancia -28.64%

Forex: bene solo il cross euro dollaro

Infine, per quanto riguarda i cross valutari, si deve notare che solo il cambio euro dollaro è il migliore.

La scommessa sulla parità è ormai storia. Oggi si registra sull’asset euro dollaro un rialzo aggiudicandosi il primo posto per variazione positiva nel primo semestre del 2017.

Si ricorda che molto importante per tutti coloro che investono con le materie prime, è il dollaro australiano rispetto al dollaro statunitense.

Oggi il cambio AUD/USD fa segnare un +6.35%.

Mentre al terzo posto, gradino più basso del podio, troviamo la coppia dollaro neozelandese/dollaro americano che fa registrare un + 5.46%.

Male invece la sterlina, che tocca i minimi storici degli ultimi 31 anni a seguito della brexit contro l’USD. Oggi segna un + 5.38% grazie alle prospettive di un graduale aumento dello stimolo monetario da parte della Bank of England.

Per questa coppia  pesa tantissimo il contesto politico.

Il tutto lo si deve alla delusione dalle elezioni anticipate della May e con le trattative con l’UE appena iniziate.

Cross Var %
EUR/USD 8.32%
AUD/USD 6.35%
NZD/USD 5.46%
GBP/USD 5.38%
EUR/GBP 2.78%
EUR/CHF 2.00%
USD/CAD -3.32%
USD/JPY -4.20%
USD/CHF -5.83%

Investimenti migliori: dove investire i risparmi?

investimenti finanziari

Come investire con il trading online

A questo punto, non possiamo non esmierci dal fare un appunto.

Se stai cercando un ottimo mercato e non sai dove investire 10000 euro, allora puoi sempre decidere di giocare in borsa.

Puoi farlo oggi, grazie alle piattaforme di trading online che ti consentono di investire nei mercati finanziari comodamente da casa.

In alternativa puoi investire soldi in posta.

Se scegli di investire con i miercati finanziari, ricorda che puoi farlo utilizzando una delle piattaforme di seguito consigliate. Queste ti offrono la possibilità non solo di investire nei mercati finanziari con un conto reale ma anche con un conto demo.

Grazie al conto demo, puoi capire come investire oggi 40000 euro, e coglierne i prifitti nell’immediato.

Non parliamo di strategie di investimento a lungo termine ma di strategie a breve o brevissimo tempo.

Inoltre se lo fai con uno dei nostri broker, riceverai il pacchetto di formazione omaggio.

Questo ti consente di comprendere cos’è il trading online  e come si muovono i mercati.

Puoi imparare tutto grazie anche all’aiuto del to account manager e del conto demo che ti permette di investire gratis, ovvero senza soldi.

Non si vince e non si perde nulla, ma si fa tanta pratica e si comprendono i moviemnti dei mercati.

Fai la scelta giusta! Investi nel trading online con le piattaforme di trading di seguito riportate.

Articoli che potrebbero essere di tuo interesse:

Migliori Piattaforme di Trading Online

Broker Bonus Licenza Fai Trading
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni Markets.com
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni 24Option
Demo Gratuita CySEC - FSB Conto demo
Opinioni FXPRO.IT
Demo gratuita 30.000€ FCA - CONSOB Conto demo
Opinioni IG MARKETS
20€ gratis coupon CySEC Conto demo
Opinioni eToro
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni IQ Option
Broker Bonus Licenza Fai Trading
10.000 $ CySEC Conto demo
Opinioni IQ Option
premi ed offerte speciali CySEC - LLC - FSC Conto demo
Opinioni BDSwiss

Tommaso Piccinni

Lascia un commento

Termini di ricerca:

  • atene come investire

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

BlogFinanza.com

BlogFinanza.com

conto demo