Migliori azioni su cui investire

Scegliere le migliori azioni su cui investire nel mercato azionario è fondamentale: in questo articolo vedremo come trovare i migliori titoli azionari. Dopotutto, i trader che operano nel mercato azionario puntano quasi sempre a comprare ad un prezzo basso, per poi rivendere quando il valore del titolo azionario aumenta.

Analizzare i mercati finanziari, rimanere sempre aggiornati, studiare lo stato di salute delle società su cui si vuole investire, puntare a diversificare il proprio portafoglio azionario: tutte strategie che ogni trader dovrebbe sempre mettere in pratica. Vediamo quindi come è possibile scegliere le migliori azioni su cui investire nel 2016, e quali sono i criteri per selezionare i migliori titoli azionari.

Uno dei punti cardine di una sana gestione finanziaria, è quella di diversificare i propri investimenti. Sia che investiate nel mercato azionario, sia che investiate nel mercato immobiliare o in attività commerciali, la regola d’oro è diversificare. In questo articolo spiegheremo come scegliere i migliori titoli azionari per investire nel lungo termine, dato che questto tipo di investimento risulta meno rischioso del breve termine.

portafoglio-investimento

Regole base per diversificare il portafoglio

Ma perché diversificare i propri investimenti è così importante? Il motivo più semplice è che diversificando si riesce a diminuire il rischio a cui si va incontro quando si investe. Nel nostro caso, ovvero nel mercato azionario, una volta che si è scelta la somma con cui investire in Borsa, bisogna scegliere su quali titoli azionari investire. Infatti, quando si investe in borsa non si investe mai su un solo titolo azionario, ma su più (e differenti) titoli azionari.

Quando si vuole diversificare il proprio portafoglio, di solito si vanno a scegliere titoli azionari appartenenti a differenti settori dell’economia. Giusto per fare un banale esempio, un trader potrebbe decidere di investire su:

  • Titoli azionari del comparto bancario (come azioni Banco Popolare di Milano, azioni Unicredit, etc…)
  • Titoli azionari del settore energetico (come azioni Enel, azioni Eni, etc…)
  • Titoli azionari del settore dei servizi (come azioni Amazon, azioni Apple, azioni Facebook, etc…)
  • Titoli azionari del settore industriale o manifatturiero (come azioni Buzzi Unicem, azioni Fincantieri, etc…)
  • Titoli azionari del settore automobilistico (come azioni Volkswagen, azioni Ferrari, etc…)
🥇Fai trading con fiducia su CFD, Azioni, Indici, Forex e Criptovalute. Con PLUS500 hai spread stretti, zero commissioni e APP per fare trading su qualsiasi piattaforma e smartphone. ✅ Apri il tuo conto demo gratuito >>

🥇Fai trading con fiducia su CFD, Azioni, Indici, Forex e Criptovalute. Con PLUS500 hai spread stretti, zero commissioni e APP per fare trading su qualsiasi piattaforma e smartphone. ✅ Apri il tuo conto demo gratuito >>

Decidere di investire tutto il proprio capitale su un solo titolo azionario di una società è sconsigliato, perché in caso di un ribasso, la perdita sarà alquanto consistente. Se invece si è investito il capitale su, per esempio, 5 titoli azionari differenti, anche se uno dei 5 titoli si trovasse in ribasso, è possibile ammortizzare tale perdita con i guadagni derivanti dagli altri 4 titoli azionari.

Analisi fondamentale per scegliere le migliori azioni su cui investire

Però, tra sapere che bisogna investire su diversi titoli azionari e scegliere tali titoli, c’è di mezzo un mare. Un mare fatto di dubbi, incertezze, possibilità di errori e quindi perdite economiche. Come possiamo scegliere i migliori titoli azionari su cui investire?

Partiamo dal presupposto che nessuno è infallibile: anche i trader più famosi al mondo hanno fatto degli sbagli nella loro carriera. Sbagliare è umano, quindi non siate troppo duri con voi stessi in caso abbiate fatto più di un errore nell’investire in borsa. L’importante è capire che cosa si ha sbagliato, così da evitare di ripetere lo stesso errore. Un consiglio che possiamo darvi quando bisogna scegliere le migliori azioni su cui investire è quello di usare l’analisi fondamentale.

diversificazione-del-portafoglio

Ma che cosa è l’analisi fondamentale? In poche parole, grazie all’analisi fondamentale è possibile conoscere lo stato economico delle società quotate in borsa, cercando di scovare il “prezzo reale” dei titoli azionari. Ogni titolo azionario, secondo l’analisi fondamentale, ha un prezzo reale, quello a cui dovrebbe essere scambiato. Peccato che il mercato molto spesso non rispecchia tali valori: quindi i titoli azionari vengono venduti a valori molto superiori rispetto al previsto, oppure venuti a valori molto più bassi.

L’analisi fondamentale serve per valutare la solidità patrimoniale e la redditività di una società quotata in borsa. Ma otlre a leggere i report finanziari riguardanti la società su cui si vuole investire, per scoprire a quanto ammontano i profitti annuali, gli investimenti effettuati nel proprio settore, i costi che la società deve affrontare e le eventuali spese impreviste, bisogna anche rimanere informati sugli eventi riguardanti il mercato dove la società opera.

investire-in-azioni-online

Per fare un esempio, se vogliamo investire sulle azioni Eni oppure sulle azioni Apple, bisogna non solo studiare le società stesse, ma dare una “controllata” anche allo stato attuale del mercato dove le due società operano (nel caso delle azioni Eni si parla del mercato energetico, nel caso delle azioni Apple del mercato informatico). E già che ci siamo, bisognerebbe anche controllare la situazione delle aziende concorrenti: dopotutto si sa, che se arriva una brutta notizia per una società importante, le altre società che operano nello stesse settore ne gioveranno.

Insomma, più informazioni avete a vostra disposizione sulle società, più facile sarà scegliere i migliori titoli azionari su cui investire. Qui di seguito vi elenchiamo alcuni dei più importanti fattori da considerare quando si scegliere su quali titoli azionari investire.

  • Totale profitti annuale
  • Costi e spese di gestione della società
  • Asset a disposizione della società
  • Quantità di debiti che la società ha accumulato, e se li sta attivamente ripagando
  • Capitale che la società ha investito per migliorarsi (come per esempio, investire nel proprio settore di ricerca)
  • Eventuali spese impreviste
  • Controllare la politica dei dividendi della società (distribuisce dividendi o preferisce usare i profitti per investire? o magari per ripagare dei debiti?)
  • Controllare il managemennt e consiglio di amministrazione della società (è stato cambiato recentemente? è fisso ormai da molti anni? si tratta di persone qualificate e con esperienza?)
  • Valutare il mercato dove opera la società, controllando come stanno andando i principali concorrenti
  • Tenere sotto controllo le principali notiie relative al mercato dove opera la società

Investire sulle migliori azioni: solo con broker regolamentati

Se volete investire in Borsa, mettendo in pratica gli utili consigli elencati in questo nostro articolo, è bene farlo con un broker sicuro, affidabile e soprattutto regolamentato. Scegliete sempre e soltanto broker regoolamentati quando volete investire in borsa (ma la stessa regola può essere applicata a qualsiasi altro mercato finanziario).

Un broker regolamentato, per chi non lo sapesse, significa che è un broker che ha ottenuto regolare licenza per operare nei mercati finanziari. Regolare licenza che gli viene assegnata da un organo di controllo. Giusto per citare alcuni dei più famosi organi di controllo a livello europeo:

  • CONSOB italiana
  • CySec cipriota
  • FCA inglese
  • BaFin tedesca
  • AFM francese

Un broker con regolare licenza deve sottostare a differenti controlli prima di poter iniziare ad operare nei mercati finanziari ed offrire i propri servizi di brokeraggio ai clienti. Inoltre, il broker con licenza deve anche sottostare agli eventuali controlli svolti dai differenti organi di controllo finanziari. In altre parole, scegliere un broker con licenza significa evitare delle truffe.

Qui sotto potete trovare un elenco contenente solamente i migliori broker con regolare licenza.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Conto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
Plus500
  • Licenza: CySEC
  • Vasta scelta di CFD
  • Deposito min: 100 €
Piattaforma per professionisti - Vasta scelta di CFD Prova Gratis Plus500 opinioni
ROInvesting
  • Licenza: CySEC
  • Sponsor A.C. Milan
  • Investi con Paypal
Formazione Trader Prova Gratis ROInvesting opinioni
IC Markets
  • Licenza: ASIC
  • Broker NO ESMA
  • Leva finanziaria alta
Broker NO ESMA - leva finanziaria alta Prova Gratis IC Markets opinioni
IQ Option
  • Licenza: CySEC;
  • Opzioni Forex;
  • Deposito min: 10€.
Opzioni Forex - deposito minimo basso Prova Gratis IQ Option opinioni
Dukascopy
  • Licenza: FKTK
  • Forex e CFD
  • Deposito minimo: 100 euro
Conto Demo ECN gratuito - data feed completo Prova Gratis Dukascopy opinioni
IG
  • Licenze: CONSOB, BaFin
  • Conto CFD, Barrier&Options, Turbo24
  • No deposito minimo
Con IG puoi fare trading sui primi certificati turbo al mondo H24 Prova Gratis IG opinioni
AvaTrade
  • Broker con più regolamentazioni
  • Copy trading
  • Segnali di Trading
Trading CFD e con le opzioni vanilla Prova Gratis AvaTrade opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Per tutti i vostri investimenti consigliamo anche:

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Conto Demo
eToro
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova Gratis eToro opinioni
Plus500
  • Licenza: CySEC
  • Vasta scelta di CFD
  • Deposito min: 100 €
Piattaforma per professionisti - Vasta scelta di CFD Prova Gratis Plus500 opinioni
ROInvesting
  • Licenza: CySEC
  • Sponsor A.C. Milan
  • Investi con Paypal
Formazione Trader Prova Gratis ROInvesting opinioni
IC Markets
  • Licenza: ASIC
  • Broker NO ESMA
  • Leva finanziaria alta
Broker NO ESMA - leva finanziaria alta Prova Gratis IC Markets opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Tommaso Piccinni

Lascia un commento

Lascia un Commento

Termini di ricerca:

  • come scegliere titoli su cui investire
  • migliori societa su cui investire

Turbo24, i primi certificati turbo quotati H24 al mondo, barrier, vanilla options e CFD...

Scopri di più
X
BlogFinanza.com

BlogFinanza.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Il 74/89% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD.

Plus 500

Reagisci alla volatilità dei mercati

 

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

 

Non perdere la tua prossima opportunità:

• Negozia sui mercati con spread stretti
• Ottieni il controllo impostando avvisi sui prezzi e strumenti di gestione dei rischi
• Senza commissioni
• Fai trading di CFD su Azioni, Indici, Forex e Criptovalute

 

Acquisisci il controllo

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:
• Stop Limit / Stop Loss / Trailing Stop
• Stop garantito
• Notifiche push e via email GRATUITE sugli eventi di mercato
• Allarmi sui movimenti di prezzo, % di cambio e opinioni dei trader