Il Ftse Mib rompe i 21.000 punti e punta al rialzo. Analisi e previsioni

Il Ftse Mib rompe i 21.000 punti. Ma quanto durerà questo rialzo? In questa guida approfondiremo aspetti, analisi e previsioni.

Se esaminiamo brevemente quelle che sono le Analisi del Ftse Mib,  possiamo vedere come queste a livello trimestrale spinge il rialzo dell’indice italiano che supera oltre i 21.000 punti.

Ma a questo punto, cosa ci dobbiamo aspettare? Come procedere per investire?

Abbiamo esaminato per un po di tempo la corsa inarrestabile del Ftse Mib che proprio stamattina è partito subito al rialzo portandosi ancora una volta con forza sopra i 21.000 punti e aggiornando i massimi relativi che sono stati toccati il 25 aprile.

Oggi, questo vuol dire avere un guadagno dell’1,90% al momento della scrittura. La Borsa di Milano fa segnare dunque una sovraperformance, rispetto alle concorrenti Borse Europee.

Questo lo si deve grazie ad alcune BIG, che hanno realizzato dei risultati brillanti nel trimestre. Il listino milanese ha dunque abbattuto tutte le attese degli analisti e si è portato oltre le aspettative.

analisi tecnica ftse mib

Quotazione Ftse Mib: fin dove si spinge?

Esaminiamo di seguito un aspetto  molto importante. Sulla base di quelle che sono oggi le analisi condotte, il Ftse Mib evidenzia una situazione attuale, con target e prospettive di sviluppo della quotazione nel breve/medio periodo.

Infatti, se si esamina un qualunque grafico dell’indice, è possibile vedere come questo, fa registrare un andamento crescente. Questo vuol dire che oggi esso è scambiato all’interno di un ben delineato canale rialzista. Questo parte dal minimo segnato a quota 15.005 (segnato lo scorso 27 giugno 2016) fino al massimo fatto registrare ieri che ha toccato quota 21,135 punti.

Grazie a questo clima di ottimismo che regna sui mercati, ma anche grazie alle brillanti trimestrali di alcuni dei maggiori titoli del listino milanese, oggi il Ftse Mib si riporta sopra quota 21.000 punti, ovvero il livello più alto dal 5 maggio 2016.

Oggi si prevede una configurazione tecnica del tutto orientata al rialzo. Esso ha fatto segnare anche un precedente massimo relativo e le medie mobili a 20 e 50 periodi sono ben spiegate al rialzo.

La quotazione oggi sembra puntare a raggiungere la parte alta del canale rialzista, con una rottura di tale area che se si verificasse potrebbe aprire la strada ad un’ulteriore allungo al rialzo, fino a raggiungere la resistenza in area 21.963.

Al contrario, invece, esaminando il ribasso, un’eventuale ritorno dei prezzi al di sotto del livello di supporto in area 20.555, potrebbe far presumere un’ulteriore fase di debolezza in merito alla quotazione, la quale potrebbe far segnare il successivo supporto in area 19.827.

Ftse Mib, grafico daily

Ora, il mercato ha accolto con favore la riunione della FED. Questa ieri ha mostrato particolari preoccupazioni a causa di alcuni segnali di indebolimento dell’economia statunitense, almeno per il primo trimestre dell’anno. Potrebbe questo trattarsi anche di una situazione temporanea, come no.

Questo ha rafforzato la scommessa del mercato su un nuovo intervento sui tassi di interesse nel prossimo meeting di giugno.

Per quanto riguarda il fronte euro si è tenuto ieri un incontro tra 2 candidati Francia. Macron, già favorito a Le Pen nei sondaggi.

Questo si è rivelato più convincente rispetto alla sua sfidante antieuropeista, anche se ciò ha favorito una nuova ondata di ottimismo sui mercati che iniziano già a scontare una sua vittoria al ballottaggio in programma il 7 maggio.

Esaminando invece il fronte macro Europepo, le vendite al dettaglio di marzo hanno superato le attese degli analisti segnando lo 0,3% contro lo 0,1% atteso.

Oggi si sono esaminati i dato finale dell’indice sulle PMI composito che in Europa ad aprile si è attestato a 56,8 punti, in rialzo rispetto ai 56,4 punti di marzo e poco oltre le previsioni fissate a 56,7 punti.

L’indice PMI servizi, sempre ad aprile, è salito da 56 a 56,4 punti, contro i 56,2 del consensus.

In concomitanza con la chiusura dei mercati europei è previsto dal calendario economico un discorso a Losanna del presidente della BCE, Mario Draghi.

Analisi Ftse Mib: le trimestrali sostengono il rialzo

  • spinta sulle quotazioni dell’indice italiano: per i maggiori titoli di piazza affari per il trimestre precedente
  • spinta trainante è il Ftse Mib al rialzo di Leonardo (+5,77%), dopo che si sono registrati i conti del primo trimestre facendo registrare un balzo dell’utile netto a 78 milioni.
  • Telecom Italia traina tutti, con un +4,17%, dopo i conti positivi della trimestrale.
  • Banco Bpm (+4,17%);
  • Unicredit tocca i 16 euro per azione  con un +3,70%;
  • Intesa +2,60%;
  • Mediobanca +2,03%.

Migliori Piattaforme di Trading Online

Broker Bonus Licenza Fai Trading
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni Markets.com
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni 24Option
Demo Gratuita CySEC - FSB Conto demo
Opinioni FXPRO.IT
Demo gratuita 30.000€ FCA - CONSOB Conto demo
Opinioni IG MARKETS
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni Fibo Group
20€ gratis coupon CySEC Conto demo
Opinioni eToro
Broker Bonus Licenza Fai Trading
Conto demo gratuito CySEC Conto demo
Opinioni 24Option
10.000 $ CySEC Conto demo
Opinioni IQ Option
premi ed offerte speciali CySEC - LLC - FSC Conto demo
Opinioni BDSwiss

Tommaso Piccinni

Lascia un commento

Termini di ricerca:

  • borsa italiana con soldi reali
  • conoscere la finanza e la borsa
  • indici di borsa italiani
  • prevendita mercato azionario

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

BlogFinanza.com

BlogFinanza.com