Meccanismi dei fondi

Sottoscrivere un fondo significa acquistarne un certo numero di quote pari all’importo versato diviso il valore unitario della quota. Investire 1.000 euro in un fondo al prezzo di 16 euro per ogni quota significa acquistare 62,5 quote. Pertanto, diversamente a quanto avviene per i titoli quotati in una borsa valori, si possono possedere frazioni di una quota del fondo. Il numero delle quote di proprietà  del sottoscrittore rimane fisso per tutta la durata dell’investimento e puಠvariare solo in seguito a nuovi versamenti o a riscatti.

Come spiegato nella sez. 1, il fondo investe il suo patrimonio in azioni, obbligazioni, o in una combinazione dei due, che vengono definiti holdings. L’insieme degli holdings del fondo costituisce il suo portafoglio. Un investitore ottiene una porzione di tale portafoglio e, a seconda dell’entità  del suo investimento, le quote possedute costituiscono un portafoglio in miniatura.

Ad esempio, i quattro maggiori holdings del fondo San Paolo Azioni Italia al 31/12/2000 erano: Telecom Italia (8,94%), Generali (8,6%), Enel (6,5%) e Banca Intesa (5,5%). Un investitore che abbia investito 1.000 euro nel fondo, possiede il corrispettivo di 89,4 euro di Telecom Italia, 86 euro di Generali, e cosଠvia, cioè possiede in maniera indiretta una percentuale di tutte le azioni in portafoglio.

Lascia un commento

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

BlogFinanza.com

BlogFinanza.com